Gli albanesi tra Occidente e Oriente

14.00

Product ID: 5312Collana: 63Codice ISBN: 978-88-3629-065-9
Categoria: Saggistica/storia/antropologia/Balcani/Albania
Numero di pagine: 96
Data di pubblicazione: Ottobre 2020

Descrizione

Questo breve ma denso saggio a firma di Çabej è da considerarsi un’opera imprescindibile per chi vuol indagare a fondo la storia e la mentalità del popolo albanese. Con l’obiettivo di esaminare i diversi elementi che influenzano la formazione del carattere di un popolo e la sua cultura, all’interno dell’opera confluiscono la descrizione delle caratteristiche geografiche del paese, l’analisi intorno all’origine del nome del popolo, il dibattito sulle influenze straniere e su tutto ciò che fa dell’Albania un crocevia tra Occidente e Oriente. Ma sotto la lente d’ingrandimento passano anche i fis (le tribù) del nord e del sud, le zone tradizionaliste delle montagne e l’unità nazionale, per arrivare a conclusioni interessanti e apprezzabilissime sul folclore e sulla letteratura.

EQREM ÇABEJ (1908-1980) è stato uno dei più autorevoli studiosi del contesto albanese, il primo a spostare il centro degli studi albanologici dall’estero all’interno della stessa Albania. Partendo dagli studi sulla letteratura e la cultura albanese in generale, si è concentrato strada facendo sulla storia della lingua, l’origine e l’autoctonia del popolo albanese basandosi su fatti linguistici e, soprattutto, sull’etimologia. Gli scritti di Çabej sono ancora oggi un punto di riferimento per qualsiasi studioso che si interessi della collocazione della cultura e della lingua albanese nel contesto balcanico e indoeuropeo.


Recensioni

Dello stesso autore

Products InautoreÇabej, Eqrem,

73048 Nardò (LE)
Via Duca degli Abruzzi, 13