La lingua dei fossi. Ballata criminale di Domenico Tiburzi

12.00

Product ID: 5656Collana: 17Codice ISBN: 978-88-497-0934-6
Categoria: letteratura italiana
Numero di pagine: 88

Descrizione

È Luciano Fioravanti, luogotenente di Domenico Tiburzi, uno dei più popolari briganti della Maremma, a raccontarci in prima persona la vita e la storia di questo leggendario personaggio che ha animato quei territori alla fine dell’800. Terrore degli sbirri, amato dai poveri e dagli oppressi, in queste pagine appassionanti è raccontato attraverso uno spaccato di vita a metà strada tra realtà e finzione romanzesca. Così Alessandro Angeli riscatta una storia turbolenta e inquieta, la tramanda affinché non sia dimenticata.
Ci sono molti lati misteriosi nella vita del protagonista e la vicenda legata alla sua morte resta un punto oscuro che ha poi incrementato la leggenda di una ricca tradizione popolare fondata sulle sue gesta e sulle sue avventure. Resta un senso di profonda amarezza nel vedere questo eroe dei vinti con il cervello spappolato. Neppure Fioravanti ci racconta esattamente come si sono svolti i fatti durante una sparatoria presso la casa colonica “Le Forane” nei pressi di Capalbio, dove Menico ha perso la vita.

Alessandro Angeli (1972) vive a Grosseto, tra i suoi libri: Ragazzo fiume (2011), Mare di vetro (2012), Transmission, vita morte e visioni di Ian Curtis – Joy Division (2014), Napoli Circonvallazione nord (2014). Per le edizioni Controluce ha pubblicato Maginot, fotogenesi di un romanzo (2008) e Songster, cosmografia di un vagabondo (2012). Per Besa nel 2011 è uscita la raccolta I ragni in testa, racconti di un’Italia invisibile (premio PugliaLibre).


Recensioni

Dello stesso autore

Products InautoreAngeli, Alessandro,

73048 Nardò (LE)
Via Duca degli Abruzzi, 13