Ottanta infinito

20.00

Product ID: 6896Collana: 186Codice ISBN: 978-88-3629-091-8
Categoria: Letteratura balcanica
Numero di pagine: 352
Data di pubblicazione: 28/01/2021

Descrizione

La tormentata storia di Roberto Calvi e del Banco Ambrosiano, l’attentato al papa, il caso Orlandi, l’avvento dell’Aids e le controverse teorie sul virus: in questo romanzo Leonard Guaci riporta l’attenzione sui grandi rebus dell’Italia degli anni ’80. Lo fa attraverso la storia di Roland, giovane erudito e arrogante, goffo e caustico, che da Valona raggiunge la famiglia a Roma, dove sogna di incontrare Berlusconi e di discutere con lui dei problemi del mondo contemporaneo.

La sua valigia viene scambiata all’aeroporto di Fiumicino e dopo qualche giorno la sorella viene rapita. Al telefono qualcuno chiede a Roland di consegnare un nastro, ma nella valigia scambiata non c’è. Inizia così un itinerario alla ricerca della sorella che lo porterà a ripercorrere quasi involontariamente le tappe più drammatiche della storia italiana degli anni ’80.

LEONARD GUACI  è nato a Valona nel 1967. Ha iniziato la sua attività letteraria con numerosi scritti sui giornali albanesi. Nel 1990 si trasferisce a Roma e collabora con i periodici “Lo Stato” e “Il Borghese”, e con il TG1. Con Panciera Rossa ha vinto il premio internazionale di letteratura “Antonio Sebastiani”.


Recensioni

Recensione Il Calamaio Recensioni Ibs Recensioni Libreria Universitaria

Recensione Sololibri Recensione The Parallel Vision

Recensione Amazon

Dello stesso autore

Products InautoreGuaci, Leonard,

73048 Nardò (LE)
Via Duca degli Abruzzi, 13