Streghe

12.00

Product ID: 6409Collana: 93Codice ISBN: 978-88-6280-162-1
Categoria: Letteratura albanese/fiabe
Numero di pagine: 40

Descrizione

C’era una volta, l’incipit degli incipit è il grande innesco di una narrazione infinita che si intreccia alla varietà delle culture e degli immaginari uniti da questo comune denominatore. Un mantra che è soprattutto un orologio dalle lancette sospese su un tempo altro, il dettaglio di un mondo in cui tutto è possibile poiché quel mondo è la fiaba. In questo mondo ci trasporta Streghe. Un varco per grandi e piccini, una carrellata di tipi umani.

Le streghe sono donne – madri, sorelle, nonne – che nascondono un segreto: a mezzanotte le loro anime abbandonano i corpi per compiere delitti sanguinosi, spesso ai danni dei propri ignari familiari. Per sconfiggere le forze del male bastano però l’ingegno e l’astuzia, di cui sono portatori uomini semplici e poveri, che in questo modo si guadagnano la gratitudine e la riconoscenza dei parenti delle streghe e riescono anche a migliorare la propria situazione economica.

Un libro da leggere per recuperare il gusto di far viaggiare la fantasia ed entrare in un mondo in cui tutto è possibile

Virgjil Muçi è nato a Tirana il 18 agosto 1956. La sua attività letteraria è ampia e variegata: narratore, poeta, giornalista, critico letterario e cinematografico, ha dato un contributo significativo anche nel campo della traduzione, traducendo autori come Sontag, Lindgren, Bukowski, Albahari, Rothschild, Dickens, Christie.


Recensioni

Dello stesso autore

Products InautoreMuçi, Virgjil,

73048 Nardò (LE)
Via Duca degli Abruzzi, 13